L’importanza del fotografo

Non sono abituata a stare al centro dell’attenzione, perché per me i protagonisti sono sempre e solo gli sposi avvolti dalle mie creazioni.
Ecco perché quando mi hanno chiesto delle foto per questo sito, ero preoccupata perché non amo mettermi in posa.
Ma Federica Ariemma ha pensato a tutto, ha stravolto il mio ufficio mettendo ordine tra libri, scatole e fiori, in modo da coordinare le tonalità degli scatti. L’imbarazzo è svanito dopo poco, perché Federica ha saputo mettermi a mio agio e cogliere la magia del mio lavoro regalandomi delle fotografie strepitose.
Quest’esperienza ha confermato quello che consiglio sempre ai miei clienti: scegliere con attenzione il fotografo!
È fondamentale trovare una persona affidabile, che sappia entrare in sintonia con gli sposi e che rispecchi lo stile che più si preferisce. Oggi va per la maggiore il fotoreportage, con cui il fotografo racconta il matrimonio attraverso scatti spontanei. Ma c’è anche chi preferisce foto posate, con scatti più costruiti.
Non posso non consigliare Federica Ariemma che, pur essendo una ragazza giovane, ha già bagaglio ricco di esperienze per i matrimoni, come dimostra il suo portfolio. Allo stesso tempo consiglio Gianni di Natale, che insieme al suo staff, ha reso indimenticabile il mio matrimonio, catturando ogni momento magico di quel giorno. Così come Federica e Gianni, ci sono tanti fotografi di talento, ma l’importante è scegliere una persona affine alla propria personalità e alle proprie esigenze.
Spesso però capita che gli sposi, presi dall’entusiasmo, facciano delle scelte affrettate; è bene, quindi, soffermarsi con attenzione sulla pagina del fotografo e, soprattutto, chiedere consiglio alla wedding planner.

Ph Federica Ariemma
MUA Nuny Capuozzo

  • FACEBOOK

    Condividi su Facebook

  • TWITTER

    Condividi su Twitter

  • GOOGLE +

    Condividi su Google+

  • LINKEDIN

    Condividi su Linkedin

Leggi altro:
Wedding: Il Velo

Il velo tradizionale può essere cortissimo con calata, cosiddetto a volierao all’americana, corto, medio, lungo o lunghissimo (detto a cattedrale...

Chiudi