Matrimoni alle porte

Sei in alto mare con il tuo wedding day?
Ecco qualche spunto sui temi più in voga del momento, in modo da poter realizzare un giorno perfetto!

GREENERY
Eletto colore Pantone del 2017, il greenery, sarà il protagonista degli allestimenti.
Maestose composizioni ricche di foillage, sostituiranno i classici arrangiamenti floreali, conferendo al matrimonio uno stile assolutamente “natural”.
L’idea d’impatto è quella di utilizzare composizioni sospese, o in alternativa, candelabri adornati con torchon di foglie.

BOHO
Se amate le cerimonie informali e all’aperto, questo è lo stile che fa per voi.
Composizioni floreali natural chic, unite a pizzo e legno, sono gli elementi chiave di questo mood.
I centrotavola, invece, possono essere composti da semplici barattoli o bottiglie di vetro, decorate con nastri in pizzo. Il tutto in chiave DIY.
Per la location, sicuramente le più adatte sono le spiagge o romantici giardini di campagna, in sintonia con le proprie esigenze e gusti.
Da non dimenticare, infine, che una sposa in perfetto stile bohemian deve sempre indossare una morbida coroncina floreale!

WATERCOLOR
È uno stile poco diffuso in Italia, ma caratterizzato dall’uso di colori acquarello per rendere particolari tutti i dettagli del matrimonio, a partire dalle partecipazioni fino ad arrivare alla wedding cake.
Per tutto il materiale tipografico, in linea con questo tema, è consigliato l’uso di un font calligrafo, unito a delle pennellate dalle tonalità pastello per colorare la carta.
Da ultimo, i decori, possono anche essere concentrati su di un unico elemento, come un piatto dipinto a mano o un tovagliato color cipria.

TROPICAL
Se il vostro sogno è uno splendido beach wedding, fatelo in stile tropical!
Fiori di hibiscus, orchidee e foglie di palma, renderanno unici i decori floreali.
Le palette di colori in sintonia con questo mood, variano dal fuxia, all’arancio, al turchese e al lime; ma per un tocco più glamour, si possono utilizzare anche delle foglie oro.

VINTAGE
Mi viene spesso richiesto di realizzare un matrimonio in stile vintage, ma è necessario chiarire l’epoca di riferimento.
Gli anni 20, ad esempio, sono caratterizzati da allestimenti black and gold, con piume e decori art deco.
In alternativa, si può optare per un viaggio nel passato, magari scegliendo una location come lo splendido Museo Nazionale di Pietrarsa, oppure ricorrere a saloni ottocenteschi.
In tal caso, sarebbe possibile inserire tra gli invitati delle comparse in abiti d’epoca.

  • FACEBOOK

    Condividi su Facebook

  • TWITTER

    Condividi su Twitter

  • GOOGLE +

    Condividi su Google+

  • LINKEDIN

    Condividi su Linkedin

Leggi altro:
L’importanza del fotografo

Non sono abituata a stare al centro dell'attenzione, perché per me i protagonisti sono sempre e solo gli sposi avvolti...

Chiudi